piano concimazione annuale olivo - Vitadicampagna.it

piano concimazione annuale olivo

Discussioni sui tipi e le epoche di concimazione e sui vari concimi
Rispondi
Fulviog
Messaggi: 55
Iscritto il: mercoledì 1 marzo 2017, 7:11

piano concimazione annuale olivo

Messaggio da Fulviog » domenica 29 ottobre 2017, 7:36

Ciao ragazzi è possibile fare un piano di concimazione annuale dell'ulivo, con dosi e tempi e modi di somministrazione?


vignaiolo
Messaggi: 204
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2017, 18:33

Re: piano concimazione annuale olivo

Messaggio da vignaiolo » domenica 29 ottobre 2017, 13:02

Una tabella esaustiva e calibrata per tutti i tipi di coltivazione, per tutte le zone, per tutti i tipi di terreno e per tutte le varietà, capirai benissimo che non esiste.
Esistono invece delle tabelle e dei piani di concimazione adatte, in media, un pò a tutte le coltivazioni ulivicole. Sono solo un esempio per tutte quelle situazioni ordinarie di produzione.
Tuttavia, secondo me, ogni impianto ha proprie caratteristiche e quindi proprie esigenze, e soprattutto in caso di mancanze di elementi nutritivi, previa analisi del terreno e/o fogliare, si dovrà ragionare su un piano di concimazione specifico, calibrato ad hoc proprio per quell'impianto.

Partiamo comunque dal principio fondamentale.

Scopo della concimazione dell'olivo dovrebbe essere quello di reintegrare gli elementi nutritivi asportati dalla pianta con la raccolta, la potatura e la caduta delle foglie, quelli utilizzati durante la crescita della pianta e lo sviluppo dei diversi organi o persi a causa di fenomeni di dilavamento ed insolubilizzazione.

Si possono stimare, empiricamente, le asportazioni di elementi minerali per pianta moltiplicando il loro contenuto nei diversi organi per la quantità di frutti, rami e foglie asportati. In un oliveto irrigato in produzione, senza accentuata alternanza e con una gestione della chioma effettuata secondo i criteri diuna potatura di produzione , e quindi minima, le asportazioni di biomassa annuali per pianta possono essere ipotizzate pari a circa 20 kg di olive, 10 kg di legno di potatura e 2 kg di foglie.

Considerando che il contenuto in azoto, fosforo e potassio nei suddetti organi (in peso fresco) è pari rispettivamente a:
N P K
7 gr. 1 gr. 5 gr. per kg di legno;
9 gr. 2 gr. 10 gr. per kg di frutti;
17 gr. 2 gr. 12 gr. per kg di foglie.
possiamo stimare che le quantità asportate mediamente da un albero in produzione sono di circa 280 g di azoto, 70 g di fosforo e 320 g di potassio.

A questa quota, però, deve essere aggiunta la quantità di elementi utilizzata per l'attività vegetativa dell'olivo. A riguardo si stima che annualmente l'olivo utilizzi per la crescita circa:
- 200 gr. di azoto;
- 30 g di fosforo;
- 150 g di potassio.

Quindi, tenendo conto degli elementi asportati e di quelli utilizzati per la crescita, le quantità da reintegrare si aggirano intorno ai 480 g di azoto, 80 g di fosforo e 420 g di potassio.
Anche il momento della concimazione è di fondamentale importanza per la crescita e la produzione del nostro uliveto:

In particolare:
- il potassio e il fosforo andranno impiegati in autunno, possibilmente all’inizio;
- una volta passato l’inverno sarà invece il momento dei concimi a base di azoto;
- a primavera quasi terminata, dovremo versare un’altra parte di concimi a base di azoto;

Questo "calendario delle concimazioni" rappresenta un piano base, delle operazioni di concimazione dell'olivo.

Tuttavia si era già parlato di concimazione dell'olivo e ti invito a leggere questo intervento:
viewtopic.php?f=6&t=24#p135

Avatar utente
Emilio
Amministratore
Messaggi: 314
Iscritto il: martedì 25 ottobre 2016, 18:39

Re: piano concimazione annuale olivo

Messaggio da Emilio » domenica 29 ottobre 2017, 17:29

ESEMPIO DI PIANO DI CONCIMAZIONE PER OLIVI IN PRODUZIONE

Resa produttiva di riferimento 30 q/ettaro
Fabbisogno di azoto (N) 130 Kg/ettaro
Fabbisogno di fosforo (P) 100 Kg/ettaro
Fabbisogno di potassio (K) 100 kg/ettaro

 Concimazione minerale con concimi semplici quintali/ettaro

In autunno/inverno
Perfosfato minerale -19/21 5,0 q./ha
Solfato di potassio -50 2,0 q./ha

A fine inverno (FEBBRAIO MARZO)
Nitrato ammonico -26/27 1,9 q./ha

In primavera
Nitrato ammonico -26/27 da 1,9 a 3,8 q./ha

 Concimazione minerale con concimi composti quintali/ettaro

A fine inverno (FEBBRAIO MARZO)
Composto 12.12.12 S 8,4 q./ha
oppure
Composto 12.6.18 S 5,6 q./ha
Perfosfato minerale 19/21 3,3 q./ha

In primavera
Nitrato ammonico -26/27 da 0 a 1,9 q./ha

 Concimazione con letame e con concimi minerali quintali/ettaro

A fine inverno
Letame 200 q./ha
Nitrato ammonio -26/27 da 0 q./ha a 2 q./ha

Concimazione di PIANTE D’OLIVO SINGOLE in produzione

 Concimazione minerale con concimi semplici grammi/pianta

In autunno/inverno
Perfosfato minerale -19/21 3350 gr./pianta
Solfato di potassio -50 1350 gr./pianta

A fine inverno
Nitrato ammonio-26/27 1300 gr./pianta

In primavera
Nitrato ammonio-26/27 da 1300 gr./pianta a 2550 gr./pianta

 Concimazione minerale con concimi composti grammi/pianta

A fine inverno
Composto 12.12.12.S 5000 gr./pianta

In primavera
Nitrato ammonio-26/27 da 0 gr./pianta a 1300 gr./pianta

 Concimazione BIOLOGICA di OLIVI in produzione

A fine inverno
Letame o prodotti simili 150 q/ha

vignaiolo
Messaggi: 204
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2017, 18:33

Re: piano concimazione annuale olivo

Messaggio da vignaiolo » domenica 29 ottobre 2017, 17:45

Già che ci siamo posto pure qualche semplice regola da rispettare nella concimazione dell'olivo.

- Possibilmente utilizzare concimi semplici (N) ogni anno alternando concimi complessi o ternari (NPK) ogni 3-4 anni. Maggiore concimazione azotata negli anni di “Carica” e minore negli anni di “Scarica” per attenuare l’alternanza di produzione e possibili squilibri vegetativi della pianta come troppi germogli. Una regola empirica è un ± 20 % di concime azotato.
L’andamento climatico influisce sulla disponibilità dell’azoto: di solito molto disponibile in annate calde e moderatamente umide ed insufficiente in annate fredde o troppo piovose. Osservare lo sviluppo vegetativo della pianta e se necessario frazionare la somministrazione di azoto alle piante in più mesi dell’anno.

- Per la concimazione dell’olivo si possono usare concimi organici da autunno a fine inverno; concimi organo-minerali da fine inverno a ripresa vegetativa e concimi minerali a ripresa vegetativa (marzo-maggio).
L’azoto organico va utilizzato nel periodo autunno-fine inverno; azoto ureico e ammonicale almeno un mese e mezzo prima dell’inizio fioritura; azoto nitrico (è la forma chimica di più pronta assimilazione per le piante in genere) in primavera dopo i mesi di pioggia per evitare perdite per lisciviazione.

- Quando non siamo in condizioni ordinarie di produzione, causa eccesso o carenza nutritiva, fare “un analisi del terreno completa”. Per giusta norma le analisi del terreno vanno effettuate ogni 4 anni, a prescindere dalla produttività dell’oliveto.

- Gli olivi potati vanno sempre concimati, si riduce l’alternanza di produzione e si favorisce uno sviluppo vegetativo migliore.

- I concimi vanno distribuiti a spaglio sulla superficie del terreno in proiezione della chioma della pianta ed anche un po’oltre. La concimazione fogliare (specie per microelementi quali il boro) si può utilizzare in abbinamento a prodotti rameci o insettici, quando se ne richiede necessità, ad esempio un infestazione di occhio di pavone.

Ortolano
Messaggi: 62
Iscritto il: venerdì 13 gennaio 2017, 10:28

Re: piano concimazione annuale olivo

Messaggio da Ortolano » mercoledì 9 gennaio 2019, 16:55

ciao ragazzi ho giusto 4 piante di moraiolo.
ho saltato la concimazione autunnale, posso concimare ora oppure aspetto fine inverno?
ho letto il piano di concimazione sopra, rispetto la dose riportata per la somministrazione a fine inverno oppure ne do di più?

vignaiolo
Messaggi: 204
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2017, 18:33

Re: piano concimazione annuale olivo

Messaggio da vignaiolo » mercoledì 9 gennaio 2019, 20:36

Ancora é presto, specie per l'azoto.
Aspetta febbraio e dai la quantità indicata nel piano.
Eventualmente poi integrerai un pó in primavera.
Inutile dare tutto il concime in una volta. Specie per l'azoto la pianta prende quello che ha bisogno, e quello in più andrebbe perso.
Meglio fare due interventi in due tempi diversi.


Rispondi