cenere concime?

Discussioni sui tipi e le epoche di concimazione e sui vari concimi
Rispondi
Ortolano
Messaggi: 56
Iscritto il: venerdì 13 gennaio 2017, 10:28

cenere concime?

Messaggio da Ortolano » giovedì 29 novembre 2018, 17:14

Salve ragazzi una curiosità.
Mi hanno detto che la cenere è un ottimo fertilizzante per l'orto?
E' vero? Io ho una stufa a legna e ne produco tanto in inverno quindi per me sarebbe il massimo poterlo utilizzare anzichè buttare.

vignaiolo
Messaggi: 188
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2017, 18:33

Re: cenere concime?

Messaggio da vignaiolo » venerdì 30 novembre 2018, 12:22

Ti hanno detto bene.
La cenere è una sostanza ricca di potassio e fosforo, si usa quindi in particolare per le colture che necessitano questi elementi in quantità, ad esempio è un ottimo fertilizzante per la coltivazione delle patate. Tuttavia non è un concime completo: non ha azoto.
Contiene anche una forte dose di calcio e da qui ha l’effetto di ridurre l’acidità del terreno. Proprio per questo effetto sul ph del suolo bisogna tener sempre presente che la cenere deve essere usata con precauzione: troppa può rivelarsi nociva per le colture.

Ovviamente non si può usare la cenere se è derivata da sostanze chimiche (anche molto nocive, come solventi, colle e vernici, plastica) ma soltanto quella di legna.
Una dose di di 20 chili per 100 metri quadrati di terra da coltivare potrebbe essere considerata ottimale. Dopo aver distribuito la cenere bisogna integrare la concimazione con azoto.
La cenere è ottima anche da usare contro alcuni parassiti, in particolare tiene lontane dall’orto lumache, chiocciole e limacce perché aderisce alle parti molli del loro corpo impedendone i movimenti.

Fulviog
Messaggi: 49
Iscritto il: mercoledì 1 marzo 2017, 7:11

Re: cenere concime?

Messaggio da Fulviog » venerdì 30 novembre 2018, 16:57

Dalle mie parti usano la cenere come letto di semina per fave, piselli ed anche patate


Inviato utilizzando Tapatalk


vignaiolo
Messaggi: 188
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2017, 18:33

Re: cenere concime?

Messaggio da vignaiolo » sabato 1 dicembre 2018, 15:10

per le patate sicuramente integreranno con azoto, o letame.
Per le fave e le leguminose in genere basta la cenere in quanto queste colture non hanno bisogno di azoto, ma anzi la loro coltivazione arricchisce il terreno.
Se ne è parlato in altre discussioni.
Questa caratteristica è dovuta alla simbiosi che si instaura tra le radici di queste piante e i batteri della specie Rhizobium leguminosarum. Questi batteri sono azotofissatori, ovvero hanno la peculiarità di esser in grado di assorbire l'azoto gassoso (N2) presente nell'atmosfera e di convertirlo in altri composti azotati solidi in grado di esser assorbiti dalle radici delle piante. La simbiosi è utile ad entrambi gli organismi, i batteri forniscono sali di azoto assimilabili, mentre le radici delle fave e delle leguminose in genere, forniscono loro i restanti nutrienti.

Rispondi