Talee di limone e finger lime

Discussione su modi tempi e strumenti sulle tecniche di propagazione
Rispondi
Alfredo
Messaggi: 8
Iscritto il: giovedì 29 dicembre 2016, 21:32

Talee di limone e finger lime

Messaggio da Alfredo » giovedì 5 gennaio 2017, 17:42

Salve volevo provare a far radicare dei rametti di finger lime (limone caviale) e altri di limone, prelevandoli da alcune piante di un mio amico.
Quale é il periodo migliore per praticarle e in poche parole volevo spiegato, se possibile, il procedimento. Su internet ho letto molti siti, alcuni discordanti tra di loro.

Avatar utente
Emilio
Amministratore
Messaggi: 283
Iscritto il: martedì 25 ottobre 2016, 18:39

Re: Talee di limone e finger lime

Messaggio da Emilio » giovedì 5 gennaio 2017, 18:19

Ciao e ben tornato.
Io sono affascinato dalla pratica del taleaggio.
Sono ormai parecchi anni che mi cimento in questo campo e con discreti risultati.
Tuttavia non tutte le piante sono adatte alla radicazione e quindi alla propagazione per talea.
Anche se si potrebbe provare senza (gli agrumi hanno una discreta percentuale di radicazione) ti consiglio di procurarti un ormone radicante (polvere, gel oppure liquido é lo stesso basta attenersi alle indicazioni del flacone e non eccedere nelle dosi, anzi il mio consiglio é di stare un pelino sotto alle dosi consigliate).
Ma veniamo al dunque il periodo migliore é giugno luglio per gli agrumi, anche se io anticiperei a maggio, specie in zone dal clima mite.
Non é facile sintetizzare un procedimento del genere in poche parole, ma ci provo.
Preleva le marze (i rametti) debbono esseredi uno o due anni, semilegnose o legnose.
Debbono essere 15-20 cm lunghi.
Taglia la parte inferiore a scalpello circa 2 cm sotto l'attaccatura di una foglia, con il pizzo più lungo dalla parte del nodo fogliare.
Metti il radicante in questa parte del rametto (segui le istruzioni).
Togli le foglie della parte che andrà interrata, e tienine un paio fuori terra.
Interra la marza per metà della lunghezza.
Usa un terreno soffice, meglio se terriccio di quello comprato.
Innaffia costantemente, ma evita ristagni.
In un paio di mesi dovresti vedere dei getti dalle ascelle laterali, sintomo che la pianta ha cominciato ad emettere radici avventizie e si comincia a sviluppare anche la parte aerea.
Detto questo, comunque una pianta di agrumi ricavata da talea avrà una vita inferiore di una pianta ottenuta per innesto, ed avrà un apparato radicale più scarso. Ci metterà qualche annetto in più per andare a produzione.

Rispondi