Potatura ciliegio

Epoche modi e tipi di potature
Rispondi
insano
Messaggi: 26
Iscritto il: sabato 29 ottobre 2016, 12:35

Potatura ciliegio

Messaggio da insano » martedì 7 marzo 2017, 12:25

Salve adesso che il tempo si sta sistemando posso potare una pianta di ciliegio ferrovia?

Avatar utente
Emilio
Amministratore
Messaggi: 211
Iscritto il: martedì 25 ottobre 2016, 18:39

Re: Potatura ciliegio

Messaggio da Emilio » martedì 7 marzo 2017, 13:04

Anche se la maggior parte degli alberi da frutto viene potata in inverno quando è nella fase dormiente, il ciliegio è meglio potarlo in estate se vuoi prevenire la foglia d'argento, che causa lo scolorimento e la morte delle foglie.
Si tratta di un albero molto sensibile e facilmente esposto alle malattie. Pertanto, è importante potarlo nelle giuste condizioni, al momento giusto e usando gli strumenti adatti.
Quindi per la potatura aspetta la caduta del frutto, ossia metà giugno.
Vista la sensibilità, assicurati di pulire gli attrezzi con il disinfettante (acqua con poca candeggina oppure alcol etilico) spesso e, se stai potando dei ciliegi malati, dopo ogni taglio. Questo aiuterà a prevenire la diffusione di malattie o infezioni fungine.
Tratta subito col rame o poltiglia pronta tutte le ferite. Oppure coprile con mastice cicatrizzante (vignaiolo qui ha spiegato anche come produrne uno in casa). Senza questo intervento i rami sensibili appena potati sono soggetti a malattie e funghi.
Evita di fare tagli grossi, non so che piante hai, ma ti consiglio di limitare a dare qualche spuntatina, togliere qualche ramo centrale per far entrare aria e se devi effettuare una potatura energica non farla tutta in una volta, ma magari effettua più interventi nell'arco di più anni.

insano
Messaggi: 26
Iscritto il: sabato 29 ottobre 2016, 12:35

Re: Potatura ciliegio

Messaggio da insano » martedì 7 marzo 2017, 14:01

Ma a giugno non é in piena vegetazione?
non svena?

vignaiolo
Messaggi: 141
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2017, 18:33

Re: Potatura ciliegio

Messaggio da vignaiolo » martedì 7 marzo 2017, 14:11

Il ciliegio soffre per la cicatrizzazione dei tagli, quindi solo quello è il periodo giusto (fine primavera-inizio estate e possibilmente luna calante) perché le condizioni di clima caldo ma non eccessivo, la minore umidità, favoriscono la chiusura e cicatrizzazione dei tagli.

Un ulteriore importantissimo consiglio.... rimuovi tutti gli sfalci dal terreno e bruciarli se sono secchi o malati una volta finito il processo di potatura.

Sicuramente tu hai alberi adulti quindi se devi svecchiare l’albero fallo eliminando foglie e rami rinsecchiti.
Concordo con Emilio sul fatto di "diluire" la potatura su più anni per riformare la pianta.
Bisogna eliminare quei rami che si attorcigliano sugli altri sovrapponendosi ad essi e bisogna accorciare rami molto lunghi per facilitare la raccolta.
I rami troppo grandi non andrebbero toccati ma nel caso si operi in tal senso, bisogna mettere il mastice cicatrizzante oppure la poltiglia bordolese per creare una barriera antiparassitaria.
Ricordo che per tutte le potature che andranno effettuate solo per necessità, gli attrezzi dovranno essere sterilizzati e la potatura va eseguita da una persona competente.
Non dimentichiamoci dei DPI.

Durante la fase in cui la pianta sta vegetando e cominciano a nascere fiori e foglie (quindi questo periodo tardo inverno-primavera), è preferibile non toccarla e rimandare le potature.

Ortolano
Messaggi: 48
Iscritto il: venerdì 13 gennaio 2017, 10:28

Re: Potatura ciliegio

Messaggio da Ortolano » giovedì 9 marzo 2017, 13:06

Ragazzi io ho una pianta di un paio di anni di ciliegio che potatura posso fare e quando?
sarà alta 2 metri e il fusto sarà 4-5 cm di diametro.

vignaiolo
Messaggi: 141
Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2017, 18:33

Re: Potatura ciliegio

Messaggio da vignaiolo » giovedì 9 marzo 2017, 13:46

Devi effettuare una potatura di formazione.
E' un'operazione che non può svolgersi in un solo anno ma gradualmente anche quattro o cinque anni.
Nel primo anno si tolgono i fiori presenti e si accorciano i rami periferici, Alcuni capitozzano lo stelo principale ad un'altezza di circa 1 metro.
Questo per contenerne l'altezza, tu potresti ormai farlo a circa 1.80 metri, visto che sei al secondo anno.
Nel secondo anno vanno accorciati solo i rami centrali e si darà una leggera accorciata solo alle cime dei rami periferici accorciati l'anno prima.
Nei due-tre anni successivi, si accorceranno solamente le punte di tutti i rami.

Tenendo conto che il ciliegio soffre per la cicatrizzazione dei tagli, il solo periodo giusto per la potatura anche di formazione (o allevamento) è la fine primavera-inizio estate, questo perché le condizioni climatiche più miti, favoriscono la chiusura dei tagli.
Utilizza attrezzi disinfettati, mi raccomando e passa della poltiglia sulle ferite.

Rispondi